Percussioni ed effetti speciali

Piero Umiliani
Format: 2LP + CD

Diventa il primo a recensire il prodotto

Disponibilità: Disponibile

25,49 €

Introduzione Veloce

Piero Umiliani - Percussioni ed effetti speciali

Percussioni ed effetti speciali

Doppio click sull'immagine per vederla intera

Rimpicciolisci
Ingrandisci

Dettagli

The long and prolific career of Piero Umiliani, also consisting of dozens of collaborations for television and cinema, has given (and is still delivering, given the amount of material that is finally coming back to light) a long series of experimental albums and music libraries that showcase his songwriting skills, as well as a natural curiosity towards avant-garde and more ‘difficult’ sounds. We can attribute to the second category this “Percussioni ed effetti speciali”, a title that clarifies pretty much the release content (Percussion and special effects).

Recorded, as many other works of his, at the Sound Work Shop in Rome – a personal studio that was also available to many other musician colleagues – this double album evenly spreads its four sides over percussive experiments and other more abstract ones, with excellent results in both cases. The first disc recalls another little gem that’s just been reissued, Egisto Macchi’s “Africa Minima”, but offers a wider overview of the percussive spectrum, including beat and swing elements. Such tracks as “Problematica giovanile” (in two versions), “Protesta giovanile” and “Subacquea” conquer on the first listen, but it would be impossible to underestimate the other side of the coin.

The sixteen tracks from “Effetti speciali” are equally fascinating, though less immediate. Percussion accompany episodes as “Dinamica in tensione” and “Esplosioni e battimenti”, while synthesizers characterize “Fascia astrale”, “Segnali Morse” and “Stato ipnotico”. A perhaps less known Umiliani, but this is just one more reason for a deserved and fast rediscovery.

***

La lunghissima e prolifica carriera di Piero Umiliani, al netto delle decine di collaborazioni per la tv e il cinema, ha regalato (e ancora lo fa, vista la mole di materiale che sta finalmente tornando alla luce) una lunga serie di album e sonorizzazioni sperimentali che mette in mostra la sua abilità compositiva, oltre che una curiosità naturale verso sonorità avanguardistiche e più ‘difficili’. Nella seconda categoria possiamo ascrivere questo “Percussioni ed effetti speciali”, fin dal titolo piuttosto chiaro riguardo al contenuto.

Registrato come moltissimi suoi lavori al Sound Work Shop di Roma, studio personale a disposizione però anche di moltissimi colleghi musicisti, questo doppio album divide equamente le quattro facciate tra esperimenti percussivi ed altri molto più astratti con eccellenti risultati in entrambi i casi. Il primo disco ricorda un altro piccolo gioiello appena ristampato, “Africa minima” di Egisto Macchi, ma offre una panoramica più ampia dello spettro percussivo, incorporando elementi di beat e swing. Sono episodi come “Problematica giovanile” (in doppia versione), “Protesta giovanile” e “Subacquea” a conquistare al primo ascolto, ma sarebbe impossibile sottovalutare l’altra faccia della medaglia.

I sedici brani di “Effetti speciali” sono ugualmente affascinanti sebbene meno immediati. Le percussioni accompagnano episodi come “Dinamica in tensione” ed “Esplosioni e Battimenti”, mentre sono i sintetizzatori a caratterizzare “Fascia astrale”, “Segnali Morse” e “Stato ipnotico”. Un Umiliani meno conosciuto forse, ma proprio per questo meritevole di una riscoperta doverosa e rapida.

Informazioni Aggiuntive

Artista Piero Umiliani
Catalogo SCEB 937 LP
Etichetta Schema Easy (SCEB)
Formato 2LP + CD
Anno 2016