B82 - Ballabili “Anni ’70” (Underground)

Fabio Fabor
Format: CD

Diventa il primo a recensire il prodotto

Disponibilità: Disponibile

15,99 €

Introduzione Veloce

Fabio Fabor - B82 - Ballabili “Anni ’70” (Underground)

B82 - Ballabili “Anni ’70” (Underground)

Doppio click sull'immagine per vederla intera

Rimpicciolisci
Ingrandisci

Dettagli

Complici le numerose ristampe e l’incessante opera di divulgazione degli appassionati, l’universo delle sonorizzazioni italiane è passato dall’essere un culto sommerso destinato a pochissimi a una nicchia ben definita. Nomi come Alessandroni, Umiliani, Sciascia, Tommasi o Sorgini sono divenuti quasi familiari anche tra i non appassionati e le quotazioni da capogiro per i dischi sono ormai una costante nel mercato dei collezionisti.

Tra i tantissimi compositori che hanno registrato library nella loro carriera ce n’è uno in particolare che ancora oggi mantiene un’aura misteriosa: Fabio Fabor. Nato nel 1920 a Milano – Fabio Borgazzi il suo vero nome –, è stato compositore e musicista, principalmente di opere liriche e sinfoniche e musica da camera. Sospeso tra l’amore per il classico e quello per esperimenti pop ed elettronici, Fabor ha sviluppato una carriera parallela come autore di canzoni, nel solco della tradizione italiana (suoi brani hanno partecipato al festival di Sanremo interpretati da Fred Buscaglione, Nilla Pizzi e Nicola Arigliano) e – qui arriva la parte che ci interessa davvero – come compositore di sonorizzazioni elettroniche e, spesso, sperimentali. Tra le sue numerose uscite, ce ne sono due per la celebre Serie Usignolo della Fonit, entrambe ristampate ora da Schema: “B 81” e “B 82”, Ballabili “Anni 70” (Underground).

“B 81” e “B 82”, uscite entrambe nel 1970, sono due library nel senso classico del termine, con brani brevi destinati a sonorizzare programmi televisivi o radiofonici, in cui Fabor spazia con maestria tra orchestrazioni pop sontuose alla Bacharach, space age pop, reminiscenze bossa e beat del decennio precedente e appena concluso. Lasciandoci guidare da una delle note dei brani in scaletta, “Paradiso Hippy”, si tratta di ‘moderato pop, melodico, efficacemente nostalgico ma vibrato’. Buon ascolto!

- - -

Due to an overwhelming number of reissues and to the steady and meticulous work of collectors and passionate music lovers who have been spreading the word about it, the realm of Italian library music has moved from being some kind of hidden cult to becoming a well defined niche. Authors such as Alessandroni, Umiliani, Sciascia, Tommasi and Sorgini have become more accessible to the uninitiated, while prices of the original presses of their records keep surging.

Among the multitude of composers that wrote library music in their careers, Fabio Fabor is still surrounded by an aura of mystery. Born in Milan in 1920, Fabio Borgazzi (this was his real name) was a composer and musician who wrote mostly operas, symphonies and chamber music. Lingering between his love for the classic canon and pop and electronic experimentalisms, Fabor developed a parallel career as author of Italian pop music (his songs had been interpreted by popular singers as Fred Buscaglione, Nilla Pizzi e Nicola Arigliano at the renowned Festival di Sanremo) and – more interestingly for us – as a composer of experimental and electronic library music. Among the numerous releases he left, “B 81” and “B 82”, Ballabili “Anni 70” (Underground) are worth remembering: both published by the legendary Serie Usignolo, a sub-label of Fonit, these titles are available again now thanks to Schema Records.

“B 81” and “B 82”, both released in 1970, are library music in its most traditional meaning: short tracks aiming to accompany radio and TV shows, orchestral Pop à la Bacharach, space age pop, hints of bossa and beat from the previous decade. If we take for good the description of “Paradiso Hippy”, one of the tracks on the record, the release is a ‘moderato pop, melodic, effectively nostalgic but vibrant’. Enjoy!

Informazioni Aggiuntive

Artista Fabio Fabor
Catalogo SCEB 951 CD
Etichetta Schema Easy (SCEB)
Formato CD
Anno 1970 / 2016