La fabbrica delle nuvole

Maxophone
Format: CD

Diventa il primo a recensire il prodotto

Disponibilità: Disponibile

16,00 €

Introduzione Veloce

Maxophone's full-length comeback after over 40 years since their debut LP!

La fabbrica delle nuvole

Doppio click sull'immagine per vederla intera

Rimpicciolisci
Ingrandisci

Dettagli

Quello dei Maxophone è un nome importantissimo nel vasto panorama del progressivo italiano. Come molti altri colleghi, si sciolsero dopo un solo omonimo LP pubblicato nel 1975; ma quell'unico, bellissimo album, è più che sufficiente a proiettarli nell'olimpo dei Grandi del prog italiano. Al recente ritorno sulle scene mancava un solo tassello: un nuovo album di brani inediti, che vede finalmente la luce in questo "La fabbrica delle nuvole", orgogliosamente pubblicato in esclusiva da AMS Records.

Si tratta di un album profondamente progressive, in quanto distinto da elementi strutturali tipici del contrappunto e dell’orchestrazione classica, che sfociano nella musica contemporanea e a volte nella vera e propria fusion. Nel disco inoltre convivono, in maniera sorprendente, un'anima più rock, grazie alla presenza di Marco Croci (basso e voce) e Marco Tomasini (chitarra e voce), e una più legata alle sonorità degli esordi, 'impersonata' dai componenti storici Sergio Lattuada (pianoforte, tastiere e voce) e Alberto Ravasini (chitarre, tastiere e voce solista); la line-up è completata dalla new entry Carlo Monti (batteria, percussioni e violino).

Ma la vera innovazione de "La fabbrica delle nuvole" è data dalla collaborazione con lo scrittore e giornalista Roberto Roversi, che ha radici addirittura nei primi anni '90 in un incontro con Alberto Ravasini. Solo nel 2011 i Maxophone e Roversi hanno ripreso i contatti dopo un lungo silenzio, e dallo scrittore, scomparso nell'autunno dell'anno successivo, il gruppo ha ricevuto in eredità dei testi che Roversi aveva già cominciato a scrivere per loro: fu quella la spinta decisiva verso la finalizzazione di un disco che finalmente oggi vede la luce.

Grazie alle parole di Roversi, la band ha potuto avvicinarsi a contenuti e atmosfere fino ad ora solo ad appannaggio del mondo cantautorale di alto livello. "La fabbrica delle nuvole" suona perciò come una raccolta di poesie, musicate da un gruppo storico del prog italiano che, pur avendo attualizzato il proprio sound al terzo millennio, non rinuncia a quell'aura 'mistica' che già ammantava il proprio primo, indimenticabile disco.

Edizione in CD papersleeve.

***

Maxophone is a very important name within the vast world of Italian progressive rock. Like many other colleagues, they disbanded after only one self-titled LP, released in 1975; but thanks to that beautiful album, which at the time granted the band several live shows and even a few TV appearances, we can put Maxophone in the élite of the greatest Italian prog bands. After the recent comeback, we were still missing one piece: a new album consisting of original songs, which finally sees the light here, in "La fabbrica delle nuvole" (The clouds factory), proudly and exclusively released by AMS Records.

It's a profoundly progressive album, characterized by typical counterpoint and classical orchestration structural elements, that flow into contemporary music and sometimes even into real fusion. Two other components live together in this album, in a surprising way: a rock-oriented soul, thanks to Marco Croci (bass and vocals) and Marco Tomasini (guitar and vocals), and another one more tied to the band's vintage sound, 'personified' by historical components Sergio Lattuada (piano, keyboards and vocals) and Alberto Ravasini (guitars, keyboards and lead vocals); the line-up is completed by the new entry Carlo Monti (drums, percussion and violin).

But what makes "La fabbrica delle nuvole" really innovative is the collaboration with writer and journalist Roberto Roversi, that finds its roots in the early '90s from a first encounter with Alberto Ravasini. Only in 2011 Maxophone and Roversi have resumed contacts after a long silence, and from the latter, sadly missed in the autumn of the following year, the band inherited the lines that Roversi had already begun to write for them: that was the decisive push towards the final working steps of a record that today finally sees the light.

"La fabbrica delle nuvole" therefore sounds like a collection of poems, set to music by an essential Italian prog group who, while having updated their sound to these actual times, are still surrounded by that 'mystical' aura that already marked their first, unforgettable record.

Papersleeve CD edition.


Tracklist:
1.Un ciclone sul Pacifico
2.Perdo il colore blu
3.Il passo delle ore
4.La fabbrica delle nuvole
5.La luna e la lepre
6.Estate '41
7.Nel fiume dei giorni i tuoi capelli
8.Il matto e l'aquilone
9.Le parole che non vi ho detto

La fabbrica delle nuvole

La fabbrica delle nuvole

La fabbrica delle nuvole

La fabbrica delle nuvole

La fabbrica delle nuvole

Informazioni Aggiuntive

Artista Maxophone
Catalogo AMS 278 CD
Etichetta Btf - AMS
Formato CD
Anno 2017