Canto di primavera (solid yellow vinyl)

Banco
Format: LP

Diventa il primo a recensire il prodotto

Disponibilità: Disponibile

19,90 €

Introduzione Veloce

Banco - Canto di primavera

Canto di primavera (solid yellow vinyl)

Doppio click sull'immagine per vederla intera

Rimpicciolisci
Ingrandisci

Dettagli

BANCO - CANTO DI PRIMAVERA

A un solo anno dal fantastico "... di terra", il Banco torna sulle scene con "Canto di Primavera", un LP che cattura l'attenzione sin dalla bellissima cover, un dipinto quasi astratto di una finestra socchiusa, aperta leggermente verso un cielo sereno e terso; quelle stesse ante si aprono poi quasi completamente sul retro copertina, quasi a voler lanciare un messaggio di speranza e positività verso l'ascoltatore.

Superato l'impatto visivo, la seconda caratteristica che balza agli occhi e alle orecchie di chi si avvicina a "Canto di Primavera" è il ritorno del cantante Francesco Di Giacomo, dopo la parentesi interamente strumentale di "... di terra". Impossibile non lasciarsi trascinare e commuovere nell'ascoltare la sua inconfondibile voce e le sue linee poetiche, che probabilmente nella delicata "E mi viene da pensare" raggiungono uno dei massimi picchi dell'intera discografia del Banco. Musicalmente, l'album mostra ancora una band nel pieno della forma, capace di rendere accessibili arrangiamenti e strutture complessi, senza mai abbandonarsi a soluzioni orecchiabili né a sonorità smaccatamente commerciali, come fecero altri illustri colleghi. Difficile, se non impossibile, trovare esponenti di rock progressivo italiano in quegli anni migliori del Banco e della loro produzione di fine anni '70.

"Canto di Primavera" chiude in maniera eccelsa il decennio dei '70s: si tratta di un titolo che, al pari di altri, necessitava di un'adeguata ristampa da molti anni a questa parte. Oggi è finalmente riproposto su etichetta VM in una fedele riproduzione dell'edizione originale, inclusa la busta interna con fotografie e testi.

Edizione limitata in vinile giallo 180gr.

***

Just one year after the marvellous "... di terra", Banco returns with "Canto di Primavera" (Spring Chant), an LP that captures your attention right from the beautiful cover, an almost abstract painting of a window slightly open to a clear and cloudless sky; those same doors then open up almost completely on the back cover, as if to send a message of hope and positivity towards the listener.

Above the visual impact, the second feature that strikes the eye and the ears of those who approach "Canto di Primavera" is singer Francesco Di Giacomo's return, after the entirely instrumental effort of "... di terra". It's almost impossible not to get carried away while listening to his distinctive voice and his poetic lines, which in the delicate "E mi viene da pensare" probably reach one of the highest peaks of the entire Banco's discography. Musically, the album still shows a band in full form, able to make complex arrangements and structures accessible, never indulging in catchy solutions nor blatantly commercial sounds, as many other distinguished colleagues did at the time. It's really difficult, if not impossible, to find some other Italian progressive rock examples in those years better than Banco and their the late '70s musical production.

"Canto di Primavera" is an excellent closing to the '70s decade: like others, it needed a proper reissue for many years now, and finally revives today on this VM record label edition, a faithful reproduction of the original, including the inner sleeve with illustrations, photographs and lyrics.

180gr. yellow vinyl limited edition.


Tracklist:

Side A:
1.Ciclo
2.Canto di Primavera
3.Sono la bestia
4.Niente

Side B:
5.E mi viene da pensare
6.Interno città
7.Lungo il margine
8.Circobanda

Canto di primavera

Canto di primavera

Canto di primavera

Canto di primavera

Canto di primavera

Canto di primavera

Canto di primavera

Informazioni Aggiuntive

Artista Banco
Catalogo VM LP 197
Etichetta Btf - VM
Formato LP
Anno 1979-2017