Dramatest

Rocchi / Chiarosi / Fabor
Format: LP + CD

Diventa il primo a recensire il prodotto

Disponibilità: Disponibile

19,99 €

Introduzione Veloce

Rocchi / Chiarosi / Fabor - Dramatest

Dramatest

Doppio click sull'immagine per vederla intera

Rimpicciolisci
Ingrandisci

Dettagli

Musica totale per sole tastiere opportunamente trattate al banco per ottenere particolari effetti, timbriche e sonorità descrittive. Dinamiche.

Verrebbe quasi da non aggiungere altro su “Dramatest”, sonorizzazione sperimentale pubblicata nel 1974 da Fonovideo e accreditata a Oscar Rocchi (e al suo alter ego Chiarosi) e a Fabio Fabor. Rocchi, ottimo pianista e compositore, ha collaborato con due tra i più rinomati personaggi del jazz italiano come Dino Piana e Oscar Valdambrini (nel bellissimo album Afrodite), sviluppando parallelamente una carriera di autore di sonorizzazioni, alcune ristampate recentemente come “Erbe selvatiche” o “Pop Paraphrenia”, altre ancora da riscoprire, vedi i due volumi di “Stressorama”, in compagnia di Giancarlo Barigozzi e di Fabor. Di quest’ultimo, invece, abbiamo potuto apprezzare nel corso degli ultimi anni capolavori drammatici come “Pape Satan”, “Infini” (assieme ad Armando Sciascia) o bellissime library come “Aquarium”.

Il risultato dell’incontro tra questi due pesi massimi è “Dramatest”, quattordici esplorazioni elettroniche che si muovono tra la sperimentazione pura e qualche divagazione più melodica, senza cali di tono o brani riempitivi, come spesso accade a molti dischi di sonorizzazioni. La sublime follia che, molto spesso, caratterizza i titoli di questi lavori, raggiunge qui vette sublimi e spassose: come definire altrimenti pezzi che si chiamano “Toccata 2000”, “Agopuntura”, “Ostinadanza”, “Industrial shok” (con errore incluso), “Nero sud” o “Tastodrama”? Un ulteriore tocco di eccentricità che rende “Dramatest” uno dei migliori esempi dell’arte perduta delle sonorizzazioni italiane.

- - -

Absolute music composed for keys which sound is processed in order to obtain particular effects, timbre and soundscape.

There would not be other words needed to describe “Dramatest”, a release of experimental library music published in 1974 by Fonovideo and signed by Oscar Rocchi (and his moniker Chiarosi) and Fabio Fabor. Rocchi, an excellent pianist and composer, had worked with heavy weights of Italian jazz such as Dino Piana e Oscar Valdambrini (on their amazing album Afrodite) while developing a career as author of library music. Some of his works had been recently reissued, like “Erbe selvatiche” and “Pop Paraphrenia”, others are yet to be re-discovered, for instance the two volumes of “Stressorama”, co-written with Barigozzi and Fabor. Of the latter, we had been able to appreciate works like “Pape Satan”, “Infini” (with Armando Sciascia) or beautiful library music releases like “Aquarium”.

“Dramatest” is the encounter of these two great musicians, 14 explorations of the electronic spectrum, casting pure experimentalism, melody and no fillers whatsoever. A subtle eccentricity permeates this work (as often happened with this genre) reaching a whole new level with its titles names: there is no other way to classify titles such as “Toccata 2000”, “Agopuntura”, “Ostinadanza”, “Industrial shok” (sic), “Nero sud” and “Tastodrama”. A further element that contributes in making “Dramatest” one of the best examples of the lost art of Italian libraries.

Informazioni Aggiuntive

Artista Rocchi / Chiarosi / Fabor
Catalogo SCEB 955 LP
Etichetta Schema Easy (SCEB)
Formato LP + CD
Anno 1974 / 2016