...di terra (ltd.ed. Red vinyl)

Banco
Format: LP

Diventa il primo a recensire il prodotto

Disponibilità: Disponibile

19,90 €

Introduzione Veloce

Banco - ...di terra

...di terra (ltd.ed. Red vinyl)

Doppio click sull'immagine per vederla intera

Rimpicciolisci
Ingrandisci

Dettagli

Sul finire degli anni '70, sebbene il rock progressivo stesse gradualmente perdendo forza e ispirazione in favore di nuove correnti musicali, non mancarono produzioni ispirate e all'altezza dei grandi classici del genere: successe, ad esempio, con "Forse le lucciole non si amano più" de La Locanda delle Fate. Con il Banco del Mutuo Soccorso il discorso però è leggermente diverso, poiché furono tra i pochi gruppi a sopravvivere più di una manciata di anni, e a doversi confrontare con un decennio avanguardistico e imprevedibile come quello degli anni '70.

Nel 1978, la band dei fratelli Nocenzi abbrevia il proprio nome in Banco e sfodera un disco meraviglioso, per il quale viene scomodata un'intera orchestra sinfonica, quella dell'Unione Musicisti di Roma. L'album è interamente strumentale - l'unico contributo del cantante Francesco Di Giacomo è dato da una sua poesia, i cui versi sono i titoli dei sette brani del disco - e costituisce un sorprendente incrocio tra rock e musica classica, genere quest'ultimo da sempre amato dal Banco e che qui irrompe con prepotenza tra i solchi del disco; non mancano numerosi riferimenti a jazz e fusion, e la tensione è palpabile dal primo all'ultimo minuto: impossibile non pensare talvolta ad artisti quali Miles Davis, Mahavishnu Orchestra e... Goblin!

In definitiva, "... di terra" è tranquillamente accostabile agli storici capolavori del Banco del Mutuo Soccorso, ed è un LP da riscoprire nella maniera più assoluta. Questa ristampa in vinile su etichetta VM consente oggi di farlo nella maniera più appropriata, grazie a una fedele riproduzione della prima edizione del disco, completa di busta interna illustrata.

Edizione limitata in vinile rosso 180gr.

***

In the late '70s, although the progressive rock scene was gradually losing strength and inspiration in favour of new musical movements, there still were releases as inspired as the great classics of the genre: it happened, for example, with Locanda delle Fate's "Forse le lucciole non si amano più". With Banco del Mutuo Soccorso, however, it is slightly different, for they were among the few groups to survive more than a handful of years, and to have to deal with an avant-garde and unpredictable deacde as that of the Seventies.

In 1978, the Nocenzi brothers' band shortened their name to Banco and released a wonderful LP, which sees the participation of a the full symphonic orchestra (Unione Musicisti di Roma). The album is entirely instrumental - singer Francesco Di Giacomo's only contribution comes from one of his poems, whose verses constitute the seven tracks titles - and is an amazing blend of rock and classical music, the latter being a genre that Banco always loved and that spreads forth here among the vinyl grooves; there are also lots of references to jazz and fusion, and
tension is tangible from the first to the last minute: it's almost impossible not to hear influences by Miles Davis, Mahavishnu Orchestra and... Goblin!

"... di terra" can be easily put aside Banco del Mutuo Soccorso's main masterpieces, and needs to be rediscovered as soon as possible. This vinyl reissue on VM record label allows to do so in the most appropriate manner, thanks to a faithful reproduction of the first LP edition, complete with illustrated inner envelope.

Limited edition on 180gr. red vinyl.


Tracklist:

Side A:
1.Nel cielo e nelle altre cose mute (Do largo)
2.Terramadre, (Sol improvviso)
3.Non senza dolore (Chorale in Fa minore)
4.Io vivo (Fusione per trenta elementi)

Side B:
5.Né più di un albero non meno di una stella (Do gruppo)
6.Nei suoni e nei silenzi (Pulsazioni in Si minore)
7.Di terra (Sagra del Sol)

Informazioni Aggiuntive

Artista Banco
Catalogo VM LP 196
Etichetta Btf - VM
Formato LP
Anno 1978 / 2017